Perché comprare liste è quasi sempre una brutta idea

Data di pubblicazione: 30-1-2016
e

Perché comprare liste è quasi sempre una brutta idea - EMT Blog best practice e consigli sul direct email marketingSe fai email marketing, hai bisogno di persone a cui inviare email, e ne hai bisogno in tempi ragionevoli e in modi economici. Ecco in quale inganno casca chi si trova ad avere a che fare con aziende o soggetti che vendono liste di contatti. Sebbene avere molti contatti aiuti, a lungo andare il successo delle vostre campagne ne risentirà.

Solitamente sono questi i modi attraverso cui procurarsi delle liste:

– Comprare una lista: in genere si tratta di un elenco di indirizzi basato su  informazioni demografiche e/o psicografiche.
– Noleggiare una lista: potreste identificare un segmento di popolazione cui inviare email, ma senza davvero possedere la lista. Allo stesso modo, in questo caso, non vi è concesso vedere l’email di coloro ai quali scrivere, dovete obbligatoriamente lavorare con il provider che vi fornisce le informazioni
– Avere una lista opt-in: qualcuno vi darà volontariamente l’indirizzo online o di persona, così potrete inviargli le vostre email. Questi indirizzi derivano dall’interesse e fiducia che vi siete guadagnati sui contatti, convinti che abbiate qualcosa di interessante da dire.

Attenzione, in caso di noleggio o vendita, a chi vi dirà che queste liste sono opt-in, ovvero che le persone a cui corrispondono gli indirizzi hanno accettato di fornire il proprio contatto. Questo non vuol dire che abbiano accettato di ricevere email da voi. Questi sono infatti i motivi per cui non comprare certi tipi di liste:
– Chi fa email marketing non invia email a liste comprate: ogni azienda rispettabile desidererà, invece, liste opt-in. Il rischio è di compromettere l’invio e la ricezione: è sufficiente un indirizzo IP corrotto di queste liste per inquinare tutti gli altri utenti.
– Le buone liste email non sono mai in offerta: se vi capiterà un’occasione del genere, attenzione, significa che quegli indirizzi arrivano da altre persone che hanno già comprato la lista e che li hanno già usati. Chi ha una buona lista, la tiene per sé, aiuterà così a mantenere alto il valore di quegli indirizzi.
– Le persone di una lista comprata non vi conoscono davvero: acquistare liste non è solo un metodo piuttosto “sporco” per fare marketing, ma risulterà anche poco funzionale. Questi indirizzi potrebbero segnarvi come spam con più frequenza, perché non sanno chi siete o non si ricordano di voi.

Comprare liste nuoce nella maggior parte dei casi ai vostri numeri – con scarso successo e bassi click, ma potrebbe anche rivelarsi un mezzo attraverso cui essere infettati e avere successivi problemi con gli indirizzi IP e lo spam. Pensate bene a ciò che state facendo!

Please follow and like us: