Transactional email: il mondo dietro un click

Data di pubblicazione: 20-6-2014

Transactional email: il mondo dietro un click - EMT Blog best practice e consigli sul direct email marketing

Che si invii un’email commerciale o transazionale, bisogna sempre assicurarsi che queste arrivino agli iscritti. Ecco delle linee guida su come scrivere email transazionali efficaci.

Personalizzare il mittente: evitare il “noreply”. Ciò facilita il cliente ad identificare l’utente come mittente.

Oggetto a chiare lettere: rendere lo scopo e il contenuto dell’email evidente al primo sguardo. Se si sta inviando un’offerta speciale bisogna indicare chiaro nell’oggetto una dicitura come “il 30% di sconto solo oggi.” Se l’email transazionale fornisce informazioni di trasporto bisogna esplicitare che l’oggetto contenga parole chiavi come “Il tuo ordine è stato spedito.”

Indirizzo destinatario con nome: instaurare sempre un tono amichevole, includendo un saluto per ogni email inviata. La personalizzazione è particolarmente importante nelle email transazionali perché rafforza il rapporto con l’iscritto e lo rende più sicuro nei dettagli della transazione.

Logo dell’azienda: assicurarsi di includere il logo aziendale in ogni email e assicurarsi che esso conservi l’aspetto originale sui differenti clients di posta elettronica. Ciò infonde fiducia e assicura il riconoscimento dell’azienda.

Personalizzare i contenuti: nelle email transazionali è bene creare dei contenuti che indirizzino l’utente al comportamento d’acquisto desiderato. Se l’utente acquista un paio di scarpe numero 42, successivamente bisogna inviargli una comunicazione con solo le scarpe adatte a lui. Bisogna tenere presente che 1/3 dei contenuti sarà dedicato al remarketing. Non finisce qui, a seguito di un acquisto recente è bene inviare una comunicazione con un prodotto scontato da abbinare a quello precedentemente comprato.

Call to action incisive: nelle email transazionali bisogna invitare il cliente ad impegnarsi. Perché lo faccia bisogna facilitargli i collegamenti alle pagine, offrire istruzioni chiare su come tenere traccia dei pacchi o modificare gli ordini. Se la promozione riguarda prodotti cercare di rendere più facile l’aggiunta di elementi al carrello.

Mobile device: bisogna farsi conoscere il più possibile e per raggiungere tutti gli utenti bisogna creare email per il mobile. Creare messaggi di testo normale in quanto possono essere facilmente letti su smartphone e tablet. Ricordarsi di creare URL brevi.

Rendere facile l’unsubscribe: è meglio un cliente perso piuttosto essere segnalati come spam. Per questo motivo è bene facilitare la disiscrizione dalla comunicazione.

Divulgare l’indirizzo aziendale: quando si invia il mittente deve contenere un nome ed un indirizzo veritiero di riferimento perché bisogna saper gestire le risposte degli utenti.

Dimostrare gratitudine: a volte la chiave per aumentare le vendite è veramente semplice, e sta nel ringraziare. Bisogna ringraziare il cliente per l’ordine effettuato, non importa quanto sia stato grande o piccolo l’acquisto. È molto apprezzato mostrare apprezzamento, offrendo esclusive promozioni o fornire informazioni utili.

Please follow and like us: