4 suggerimenti per rinnovare la strategia di Email Marketing

Data di pubblicazione: 29-6-2015

4 suggerimenti per rinnovare la strategia di Email Marketing - EMT Blog best practice e consigli sul direct email marketingPensavate che la nuova frontiera del marketing fossero i social network?

Ebbene, vi eravate sbagliati! Non bastano Facebook o Twitter per conquistare nuovi clienti, ma il “vecchio” email marketing, il mezzo più efficace per raggiungere i vostri utenti e portarli dalla vostra.

Certo, anche l’email marketing segue le variazioni del mercato e della tecnologia, e quindi ha bisogno di alcuni accorgimenti per rinnovarsi e risultare così al passo coi tempi e davvero infallibile.

Ecco qui alcuni consigli che vi potranno essere utili per rinnovare la vostra strategia di email marketing:

1)      È l’era del mobile.

Oggi il metodo più utilizzato per leggere la posta è costituito da tutti i cosiddetti dispositivi mobile: smartphone tablet, non importa dove vi trovate, perché grazie a questi strumenti potrete leggere l’email ovunque e in praticamente ogni momento.

Varie stime e analisi di mercato hanno dimostrato che l’uso di questi strumenti non è affatto destinato a ridursi, anzi, ed è per questo che le vostre email vanno pensate in quest’ottica. Vi aiuterà il responsive design, che tratterà i vostri contenuti come una sostanza adattabile ai diversi formati dei vari device, alcuni provider di email includono già in automatico un responsive design.

Ancora prima del responsive design, occhio ad alcuni particolari non trascurabili, come il font (è raccomandabile un Serif, più facile da leggere, in un formato tra 12 e 22pt), e il luogo dell’email nel quale lo usate (l’headline sarà 22, ma il testo della mail 12).

 

2)      Interrogate il vostro pubblico su ciò che vuole vedere o leggere

Per capire cosa davvero il vostro pubblico vuole ricevere, basta chiederlo. È possibile effettuare dei sondaggi tra i vostri utenti, sfruttando poi i risultati di queste indagini a vostro favore, costruendo appositi contenuti. Non solo contenuti però, potreste verificare quali prodotti sono graditi a chi vi segue, quali servizi, e potete addirittura scoprire quante mail i vostri potenziali clienti sono disposti a ricevere.

3)      Misurare i risultati

Come ogni progetto che si rispetti, anche una corretta ed efficace campagna di email marketing ha bisogno di dati che possano parlare chiaro e darvi informazioni su come agire e correggervi: gli sforzi che farete potranno essere ripagati solo verificando gli effettivi numeri dietro alle azioni che avete intrapreso.

Jasmine Sandler, esperta di digital marketing, ha dichiarato “create content that suits your audience but also spend time measuring it”. I numeri di cui tenere conto sono:

–         Il conversion rate: quante persone hanno cliccato sul vostro bottone di call to action?

–         Il bounce rate: quante delle vostre email non sono giunte a destinazione?

–         L’open rate: quante delle vostre mail sono effettivamente aperte?

–         L’unsubscribe rate: quante persone hanno cancellato il proprio contatto dalla vostra mailing?

 

4)      Video, immagini e blog

Non sottovalutate il potere di video, immagini, o di post che avete scritto sul vostro blog: inseriteli nelle vostre email, potrebbero essere un buon espediente per aumentare le visite al vostro sito, magari inserendo nella email solo degli assaggi e lasciando scegliere al lettore se approfondire o meno, con un rimando alla pagina.

Molti altri fattori convergono nel rendere una campagna di email marketing forte e infallibile, ma se avrete impostato correttamente questi 4 punti, potrete considerarvi già su una buona strada.

Please follow and like us: